È un gioco tinto, quello dei ricordi, nel quale finisci sempre col perdere.

Andrea Camilleri